Desideriamo offrirti la miglior esperienza possibile, ma anche garantire il rispetto della tua privacy. Cliccando su “Accetto”, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie, che ci aiuteranno a fornire informazioni più personalizzate. Tuttavia, se desideri disabilitare questa funzionalità o saperne di più sulla nostra politica, consulta la Politica sui cookie. Grazie.
Ti suggeriamo di aggiornare il browser.
Stai utilizzando un browser non compatibile. Vedi i nostri browser compatibili per usufruire al meglio della nostra pagina web.

Nexus card holders

CX888 and CX889 are not US CBP (Customs and Border Protection) pre-cleared flights, as they operate outside the US pre-clearance facility hours.

Passengers on any of these flights cannot use their Nexus card; they must carry with them their passports instead.

Passaporti e visti

Assicurati di viaggiare sempre con un passaporto valido e con il visto, se necessario.

Titolari di carta Nexus

I voli CX888 e CX865/CX889 sono considerati volinon pre-autorizzati dall’agenzia doganale statunitense (CBP, Customs and Border Protection), poiché sono operati al di fuori degli orari di pre-autorizzazione dell’agenzia.

I passeggeri di questi voli non possono utilizzare la carta Nexus per entrare negli Stati Uniti o in Canada e devono portare con sé il passaporto.

Canada

L'Autorizzazione di viaggio elettronica (eTA, Electronic Travel Authorisation) è obbligatoria per i cittadini stranieri esenti dal visto che viaggiano o transitano in Canada in aereo. I viaggiatori devono richiedere e ottenere l'eTA prima di salire a bordo di un volo diretto in Canada. fatta eccezione per i cittadini statunitensi e per i viaggiatori in possesso di un visto valido. Per maggiori informazioni, visita Canada.ca/eTA; il link si apre in una nuova finestra ed è operato da terze parti, pertanto potrebbe non essere conforme alle stesse politiche di accessibilità del sito web di Cathay Pacific.

Stati Uniti

A seconda dello scopo della tua visita, potresti avere bisogno di un visto. Visita il sito dell'Ufficio affari consolari del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti per maggiori dettagli.

Visto ed esenzione dal visto

Quando si viaggia verso gli Stati Uniti, è necessario presentare l'indirizzo di soggiorno completo negli Stati Uniti al momento del check-in in aeroporto, in base ai requisiti stabiliti dall'agenzia doganale (Customs and Border Protection) del Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti.

Visa Waiver Programme

Il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti ha annunciato che, a partire dal 26 ottobre 2006, qualsiasi passaporto rilasciato in o dopo questa data da un paese aderente al Visa Waiver Programme (VWP) deve essere un passaporto elettronico, per consentire ai viaggiatori VWP di entrare negli Stati Uniti senza visto.

Un passaporto elettronico deve presentare:

  • un chip integrato contenente i dati personali
  • un simbolo internazionale sulla copertina

Consulta la sezione relativa alle Fotografie digitaliper conoscere le eccezioni al possesso di un passaporto elettronico, dove è ancora possibile viaggiare senza visto.

Per l'elenco completo dei paesi aderenti al programma VWP, visita il sito dell' Ufficio affari consolari del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Il governo degli Stati Uniti ha sospeso i programmi "Transit Without Visa" (TWOV) e "International-to-International" (ITI). Per maggiori informazioni, visita il sito web della Federal Aviation Administration.

Domande frequenti sull'ESTA

Tutti i cittadini dei paesi che hanno sottoscritto il programma Visa Waiver Programme (VWP), che intendono viaggiare negli Stati Uniti per motivi di svago o di lavoro temporanei, dovranno ricevere un'autorizzazione di viaggio elettronica attraverso il sistema ESTA prima di imbarcarsi su un volo diretto negli Stati Uniti, ammesso che siano in possesso di un passaporto leggibile elettronicamente ed emesso prima del 26 ottobre 2005, tra il 26 ottobre 2005 e il 25 ottobre 2006 con fotografia digitale impressa sulla pagina dei dati anagrafici, o passaporto elettronico emesso il o dopo il 26 ottobre 2006. I minori accompagnati e non accompagnati, indipendentemente dall'età, dovranno ottenere un'approvazione ESTA indipendente.

No. L'autorizzazione ESTA non è un visto. Non ha infatti i requisiti legali per poter essere utilizzata come un visto per gli Stati Uniti. I singoli viaggiatori in possesso di visti validi non dovranno fare richiesta di un'autorizzazione ESTA.

Non necessariamente. Un'approvazione ESTA autorizza semplicemente un viaggiatore che rientra nel programma VWP a imbarcarsi su un volo diretto negli Stati Uniti.

I passeggeri devono effettuare la richiesta ESTA non meno di 72 ore prima dell'orario di partenza del volo. L'esito della richiesta viene comunicato quasi immediatamente sul sito web dell'ESTA. Sono previsti tre tipi di risposte:

  • Autorizzazione approvata (indica che il richiedente è autorizzato a viaggiare verso gli Stati Uniti)
  • Autorizzazione in sospeso (indica che il richiedente dovrà controllare il sito web nelle successive 72 ore per conoscere l'esito finale)
  • Viaggio non autorizzato (indica che il richiedente dovrà visitare il sito www.travel.state.gov  per ottenere le informazioni necessarie su come richiedere un visto per viaggiare negli Stati Uniti)

Ogni richiesta ESTA approvata è valida per due anni; i passeggeri possono viaggiare negli Stati Uniti ripetutamente in un periodo di tempo di due anni senza dover effettuare un nuova richiesta ESTA. Se i passeggeri hanno acquisito un nuovo passaporto o hanno effettuato un cambio del nome o di qualsiasi altra informazione biografica identificativa, deve essere inoltrata una nuova richiesta.

I passeggeri devono fornire dati quali il nome, la data di nascita, informazioni sul passaporto e il numero del volo.

L'implementazione del sistema ESTA consente al Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti di eliminare la necessità di far compilare ai viaggiatori VWP il modulo I-94W per l'ammissione negli Stati Uniti. L'agenzia doganale degli Stati Uniti, la Customs and Border Protection (CBP), ha effettuato una transazione verso la gestione computerizzata per i viaggiatori VWP in arrivo in aereo o in nave e provvisti di autorizzazione ESTA. La maggior parte dei viaggiatori in arrivo negli Stati Uniti con un'autorizzazione ESTA non dovrà più completare il modulo I-94W e non avrà più bisogno della carta di partenza di colore verde da apporre sul proprio passaporto. 

Se una richiesta ESTA viene rifiutata e un passeggero desidera continuare il proprio viaggio, è necessario che richieda un visto “nonimmigrant” presso l'ambasciata o il consolato degli Stati Uniti.

Non c'è garanzia di un appuntamento per il giorno successivo presso l'ambasciata o il consolato degli Stati Uniti. Per questo motivo, i passeggeri devono richiedere l'autorizzazione ESTA con un certo anticipo.

I passeggeri a cui è stato negato l'ingresso negli Stati Uniti non possono richiedere un'autorizzazione ESTA e devono richiedere un visto per viaggiare negli Stati Uniti.

I passeggeri a cui è stato negato il visto per gli Stati Uniti non possono avvalersi del programma VWP per viaggiare negli Stati Uniti.

Le informazioni fornite dai richiedenti attraverso il sito ESTA, gestito dal governo degli Stati Uniti, saranno soggette agli stessi controlli e condizioni restrittivi stabiliti per gli altri programmi di controllo dei viaggiatori.

Programma Secure Flight per gli Stati Uniti

Requisiti per il sorvolo (Dati richiesti per il programma Secure Flight sui voli)

Per sorvolo si intende un volo che ha origine al di fuori degli Stati Uniti e transita attraverso gli Stati Uniti continentali per terminare in una destinazione al di fuori degli Stati Uniti.

A quali paesi e prenotazioni di voli si applicano i requisiti sui dati dei passeggeri previsti dal programma Secure Flight?

I voli tra Hong Kong e Vancouver/Toronto sono inseriti nella lista dei sorvoli stabilita dalla TSA (Transportation Security Administration) del Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti.

Numeri di volo (tra Hong Kong e Vancouver): CX888, CX889, CX838, CX837, a prescindere dalla data di partenza.

Numeri di volo (tra Hong Kong e Toronto): CX828, CX826, CX829, CX825.

Dati richiesti dal programma Secure Flight

Ogni passeggero deve fornire i seguenti dati per il programma Secure Flight quando effettua la prenotazione di un volo in partenza, in arrivo o in transito attraverso gli Stati Uniti:

  • Nome completo del passeggero (come riportato sui documenti d'identità ufficiali, quali carta d'identità, patente di guida o passaporto)
  • Data di nascita
  • Sesso
  • *Redress Number (se disponibile)

*Chi potrebbe incorrere in errori di identificazione è invitato a richiedere il Redress Number sul sito www.dhs.gov/dhs-trip al fine di prevenire futuri problemi di identificazione. Nell'ambito del programma Secure Flight, ciascun individuo dovrà utilizzare il Redress Number nella futura corrispondenza con il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti (DHS) e per qualsiasi prenotazione di viaggi successiva.

Per fornire i dati necessari per il programma Secure Flight, contatta l'ufficio prenotazioni locale di Cathay Pacific o il tuo agente di viaggio.

Puoi anche fornire i dati per il programma Secure Flight aggiornando il tuo Documento di viaggio tramite Gestione prenotazioni.

Data di entrata in vigore per gli operatori aerei

Gli operatori aerei sono tenuti a raccogliere e trasmettere i dati Secure Flight alla TSA. Cathay Pacific si è uniformata a tali disposizioni per tutti i suoi voli da/per gli Stati Uniti a partire dal 31 ottobre 2009.

L'osservanza da parte di Cathay Pacific Airways dell'estensione del regolamento Secure Flight sui sorvoli Hong Kong/Toronto è in vigore dal luglio 2012. I passeggeri in viaggio tra Hong Kong e Toronto e tra Hong Kong e Vancouver sono tenuti a fornire i dati Secure Flight, a prescindere dalla data del loro viaggio.

La mancata osservanza del regolamento Secure Flight potrebbe comportare per i passeggeri il mancato imbarco o il rifiuto da parte delle autorità di accedere alla zona dell'imbarco.