Jump to main content
Utilizziamo i cookie per offrirti i nostri servizi online. Consulta la nostra Informativa sui cookie per ulteriori dettagli e istruzioni su come disabilitarli. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’utilizzo dei cookie, a meno che tu non li abbia disabilitati.

CATHAY PACIFIC AIRWAYS ANNUNCIA I RISULTATI ANNUALI DEL 2017

14 Mar 2018

Risultati

 

  1H2017

  2H2017

FY2017

FY2016

Differenza

Turnover

HK$ milioni

45.858

51.426

97.284

92.751

      +4,9%

(Perdita)/ utile attribuibile agli azionisti

 

HK$ milioni

 

(2.051)

 

792

 

(1.259)

 

(575)

 

    -119,0%

(Perdita)/utile per azione

HK centesimi

(52,1)

20,1

(32.0)

(14,6)

    -119,2%

Dividendo per azione

HK$

-

0,05

0,05

0,05

              -

 

 

 

Il Gruppo Cathay Pacific ha registrato nella seconda metà del 2017 un utile attribuibile di HK$792 milioni a fronte di una perdita attribuibile di HK$2,051 milioni nella prima metà del 2017 e una perdita attribuibile di HK$928 milioni nella seconda metà del 2016. Cathay Pacific e Cathay Dragon hanno registrato nella seconda metà del 2017 una perdita attribuibile di HK$1.538 milioni, rispetto a una perdita attribuibile di HK$ 2.765 milioni nella prima metà del 2017 e una perdita attribuibile di HK$2.580 milioni nella seconda metà del 2016.

 

Il Gruppo Cathay Pacific ha registrato nel 2017 una perdita attribuibile di HK$1.259 milioni (equivalenti a circa 134 milioni di euro), rispetto a una perdita di HK$575 milioni registrata lo scorso anno. La perdita per azione è stata pari a 32,0 centesimi di dollaro di Hong Kong, rispetto ai 14,6 centesimi dell’anno precedente.

 

Cambiamenti strutturali fondamentali nel settore dell’aviazione hanno continuato a creare un ambiente operativo impegnativo per le compagnie aeree del Gruppo nel 2017. È stata intrapresa un'azione decisiva attraverso un transformation programme per rendere le aziende più snelle e più competitive. L’obiettivo nel 2017 era costruire le giuste fondamenta, la struttura e la strategia per migliorare le entrate e contenere al meglio i costi. La prova di questo progresso è emersa nella seconda metà dell'anno che ha registrato perdite inferiori rispetto ai due semestri precedenti.

 

I fattori che hanno influito sulle performance sono stati sostanzialmente gli stessi del 2016. L’overcapacity nel mercato passeggeri ha portato ad un'intensa concorrenza con le altre compagnie aeree e a continue pressioni sugli yield nelle principali rotte operate. I prezzi del carburante sono aumentati, ma le perdite sul fuel hedging si sono ridotte. Con il progredire dell'anno si sono cominciati a vedere i risultati positivi del transformation programme e il business ha inoltre beneficiato di una forte attività cargo, di un dollaro USA più debole e di una migliore domanda di passeggeri di classe premium.

 

Il contributo delle società controllate e associate è stato soddisfacente.

 

Revenue passeggeri

Nel 2017 il revenue passeggeri si è attestato sui HK$66.408 milioni, lo 0,8% in meno rispetto al 2016. La capacità è cresciuta del 2,8%, come conseguenza dell’introduzione di nuove rotte e dell’incremento delle frequenze su altre già esistenti. Il load factor è diminuito di 0,1 punti percentuali, scendendo a 84,4%. Lo yield, che ha subito una forte pressione durante l’anno, è sceso del 3,3% a 52,3 centesimi di dollaro di Hong Kong, sebbene con un incremento del 3,1% nella seconda parte dell’anno rispetto al primo semestre.

 

 

 

Revenue cargo

Il comparto cargo del Gruppo ha beneficiato di una forte domanda nel 2017, con un aumento del revenue del 19,1% attestandosi sui HK$23.903 milioni. La capacità cargo di Cathay Pacific e Cathay Dragon è cresciuta del 3,6%. Il load factor è aumentato di 3,4 punti percentuali, raggiungendo il 67,8%. Il tonnellaggio trasportato è aumentato del 10,9%. Lo yield ha registrato un aumento dell’11,3% a HK$1.77, grazie alla ripresa (a partire da aprile) dell’applicazione del supplemento carburante e alla forte domanda.

 

Costi sostenuti

I costi sostenuti da Cathay Pacific e Cathay Dragon per l’approvvigionamento di carburante (prima dell’effetto del fuel hedging) sono aumentati di HK$5.147 milioni rispetto al 2016, a causa della crescita del prezzo del carburante e all’aumento delle operazioni. Il carburante rimane la voce di costo più significativa per il Gruppo e nel 2017 ha rappresentato il 30,7% dei costi operativi totali, rispetto al 29,6% del 2016. Le perdite dovute al fuel hedging si sono ridotte. Al netto delle perdite dovute al fuel hedging, si è verificato un aumento dei costi del carburante pari a HK$3.159 milioni (+11,3%) rispetto al 2016. Si è potuto limitare l’aumento del costo sostenuto per ATK – Available Tonne Kilometres – (escluso il carburante) dello 0,9% e potuto mantenere stabile il costo sottostante per ATK (escluso il carburante e tralasciando le operazioni straordinarie) nonostante un contesto impegnativo sul piano dei costi. Ciò riflette la forte attenzione del trasformation programme sulla produttività, sull’efficienza e sul contenimento della crescita dei costi del personale al di sotto della crescita dell’ATK.

 

La congestione dell’Aeroporto Internazionale di Hong Kong e le restrizioni nei controlli sul traffico aereo in territorio cinese continuano ad aumentare i costi operativi del Gruppo, il quale sta facendo molto per migliorare l'affidabilità delle sue operazioni.

 

Operazioni straordinarie

Diversi fattori una tantum hanno influenzato i risultati nel 2017. A marzo, la Commissione Europea ha comminato a Cathay Pacific una sanzione di 57,12 milioni di euro (pari a circa HK$498 milioni), sulla base della propria decisione che alcuni vettori internazionali cargo, inclusa Cathay Pacific, avrebbero concordato dei livelli di sovrapprezzo merci prima del 2007, violando così la normativa Antitrust Europea. Una richiesta per annullare tale decisione è stata presentata. Nello stesso mese, Air China ha ultimato un'emissione di azioni di classe A, e di conseguenza, la partecipazione azionaria di Cathay Pacific è stata diluita. Per effetto di tale operazione, di parziale dismissione azionaria, è stato riconosciuto a quest’ultima un guadagno di HK$244 milioni. Ad aprile, Cathay Pacific ha dismesso la propria partecipazione in TravelSky Technology Limited con un profitto di HK$586 milioni.

 

A novembre, Air Hong Kong ha accettato di concludere transazioni di lease-back e vendita con DHL International in merito a otto Airbus A300-600F cargo e attrezzature associate. Cinque di queste transazioni sono state completate nel 2017, le altre tre invece saranno completate nel 2018. Cathay Pacific ha concluso un accordo con DHL International per acquisire alla fine del 2018 il restante 40% della partecipazione azionaria in Air Hong Kong che diventerà così una consociata interamente controllata di Cathay Pacific. Air Hong Kong continuerà a gestire per DHL International un network cargo verso destinazioni asiatiche nell'ambito di un block space agreement tra Air Hong Kong e DHL International per un periodo iniziale di 15 anni a partire dal 1° gennaio 2019.

 

Nella prima metà del 2017, è stato avviato un programma triennale di corporate transformation, allo scopo di affrontare le principali sfide competitive all’interno del settore dell’aviazione. L’obiettivo del programma è quello di rendere le compagnie aeree del Gruppo più orientate ai bisogni del consumatore, aumentando così le entrate e contenendo i costi. Nel 2017 sono state poste le giuste basi, la strategia e la struttura, tra cui la riorganizzazione della sede centrale, il contenimento dei costi e il miglioramento dell’efficienza. Inoltre, sono stati nominati nuovi team di management e leadership mentre i costi di licenziamento associati (pari a HK$224 milioni) sono stati riconosciuti tra le spese per il personale del 2017.

 

Network

Nel 2017, Cathay Pacific ha inaugurato il volo verso Tel Aviv (a marzo) e rotte stagionali per Barcellona (a luglio) e Christchurch (dicembre). Inoltre, in relazione alla forte domanda, sono aumentate le frequenze verso le altre destinazioni. La Compagnia ha invece sospeso i collegamenti su Riyadh a marzo 2017. Nel 2018, invece, saranno introdotti i voli per Bruxelles (in marzo), Dublino (giugno) e Washington D.C. (settembre) e il passaggio a rotta regolare per Barcellona (ad aprile); operativi stagionali verranno introdotti per Copenaghen (tra maggio e ottobre) e Cape Town (tra novembre 2018 e febbraio 2019). Sul versante Cathay Dragon, a gennaio 2018 è stata inaugurata la rotta su Nanning mentre a marzo 2018 diventerà operativa la nuova rotta su Jinan.

 

Flotta

Nel 2017, Cathay Pacific ha ricevuto 12 Airbus A350-900 per arrivare a quota 22 aeromobili entro la fine dell’anno. A settembre, sono stati ordinati 32 Airbus A321-200neo per Cathay Dragon, da consegnare a partire dal 2020, dismettendo al contempo gli ultimi quattro Airbus A340-300 e due Boeing 747-400 BCF dedicati al traffico cargo. Inoltre, il Gruppo ha stipulato un contratto di wet-lease per due Boeing 747-8F al fine di garantire un aumento della capacità di carico merci.

 

Prospettive

Il Presidente di Cathay Pacific John Slosar ha dichiarato: “Le nostre priorità per il 2018 sono in primis il nostro transformation programme, che contribuirà a cambiare il nostro approccio così da contenere meglio i costi che rafforzeranno ulteriormente il revenue passeggeri. Siamo fiduciosi dell'esito positivo di questi sforzi cercando di trarre beneficio dal rallentamento del calo dello yeld passeggeri man mano che le condizioni economiche globali migliorano. Le prospettive per il nostro business cargo sono positive e sfrutteremo al meglio le opportunità nel crescente mercato globale delle merci. La crescita dei costi del carburante sta aumentando i costi operativi e influendo negativamente sui risultati ma le perdite di fuel hedging sono in calo.

 

"Stiamo migliorando la nostra posizione competitiva espandendo il nostro network, aumentando le frequenze sulle rotte più popolari e acquistando più velivoli a basso consumo di carburante. Abbiamo migliorato la produttività e l'efficienza e allo stesso tempo stiamo migliorando i nostri già elevati standard di assistenza clienti grazie alla qualità, alla dedizione e alla professionalità dei nostri dipendenti che vorrei ringraziare per il massimo rispetto, il duro lavoro e l’impegno dimostrato durante un periodo di incertezza. Sono state prese decisioni difficili ma necessarie. Stiamo agendo in modo decisivo per rendere Cathay Pacific e Cathay Dragon non solo migliori compagnie aeree, ma delle aziende ancora più solide. Riteniamo di essere sulla buona strada per ottenere prestazioni a lungo termine solide e sostenibili.

 

"Il nostro impegno verso Hong Kong e la sua popolazione è lo stesso da oltre 70 anni. Continueremo a fare investimenti strategici per sviluppare e rafforzare la posizione di Hong Kong come il più grande e popolare hub internazionale in Asia”.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Ufficio Stampa | P.R. & Go Up Communication Partners

Via Fabio Filzi 27, 20124 Milano | www.press-goup.it

Cristina Gavirati | cristina.gavirati@prgoup.it | +39 346 9889852

Francesca Giustiniani | francesca.giustiniani@prgoup.it | +39 335 7323996