Jump to main content
Desideriamo offrirti la miglior esperienza possibile, ma anche garantire il rispetto della tua privacy. Cliccando su “Accetto”, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie, che ci aiuteranno a fornire informazioni più personalizzate. Tuttavia, se desideri disabilitare questa funzionalità o saperne di più sulla nostra politica, consulta la Politica sui cookie. Grazie.

Mitigare gli effetti del cambiamento climatico rimane una delle nostre più grandi sfide a livello ambientale. Il nostro obiettivo è tenere fede ai nostri impegni verso una crescita a zero emissioni, migliorando costantemente la sostenibilità delle nostre operazioni di volo e continuando a esigere un accordo di settore globale sui cambiamenti climatici.

Le emissioni provenienti dai nostri voli rappresentano la principale impronta di carbonio della nostra attività.

Secondo il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC) e l’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), l’aviazione attualmente rappresenta il 2% delle emissioni antropiche globali.

E l’IPCC ha previsto una crescita fino al 3% entro il 2050. Se, da una parte, le emissioni previste entro il 2050 possono variare significativamente, dall’altra, questo dato mette in evidenza la sfida che l’industria dell’aviazione deve affrontare nei prossimi 40 anni. Un abbattimento significativo delle emissioni globali di carbonio è urgente e necessario per mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

CO2-Comparison

Al centro della nostra strategia di sviluppo sostenibile c’è il nostro impegno a gestire le emissioni di CO2 e contribuire agli sforzi globali per ridurre l’impatto complessivo del trasporto aereo sul cambiamento climatico.

Cathay Pacific e Cathay Dragon sostengono pienamente gli obiettivi relativi al cambiamento climatico stabiliti dall’International Air Transport Association (IATA) nel 2009. Per raggiungere questi obiettivi, seguiamo la strategia della IATA basata su quattro pilastri: investimenti tecnologici, infrastrutture efficienti, operazioni efficaci e misure economiche positive.

 

IATA-Targets
Il nostro approccio in volo

Sulla base della strategia IATA, abbiamo sviluppato un approccio strutturato volto ad affrontare il cambiamento climatico mettendo in pratica tre principi fondamentali:

  • Massimizzare l’efficienza del carburante e ridurre gli sprechi di carburante attraverso l’ammodernamento della flotta, il potenziamento della flotta esistente, una rigorosa gestione del peso e una maggiore efficienza operativa
  • Affrontare le inefficienze di gestione del traffico aereo mediante la collaborazione e il sostegno delle pressioni e delle attività di lobbying del settore
  • Riconoscere il ruolo di strumenti economici come lo scambio di emissioni (si veda la nostra posizione nel Sistema europeo di scambio di quote di emissione).

Inoltre, consentiamo ai clienti Cathay Pacific e Cathay Dragon, sia a livello aziendale che individuale, di compensare le emissioni di anidride carbonica (CO2) generate dai loro viaggi aerei in modo semplice e affidabile attraverso il  programma FLY greener . Nel frattempo, continuiamo a contribuire mediante la compensazione della nostra quota di emissioni generate dai viaggi dei nostri dipendenti.

Mentre la maggior parte delle nostre emissioni proviene dalle operazioni di volo, siamo impegnati a ridurre anche le nostre emissioni a terra, presso la nostra sede e le infrastrutture aeroportuali, e le emissioni generate dalle operazioni delle nostre società sussidiarie.

  • Nel dicembre 2010, insieme a quasi 40 partner commerciali dell’aeroporto internazionale di Hong Kong, Cathay Pacific si è unita alla campagna di riduzione dell’impronta di carbonio dell’autorità aeroportuale di Hong Kong, volta a ridurre le emissioni di CO2 dell’aeroporto del 25% per unità di carico di lavoro entro il 2015, rispetto ai livelli del 2008.
  • Monitoriamo costantemente l’utilizzo e l’attuazione di misure volte sia a migliorare l’efficienza energetica sia a ridurre la domanda energetica presso le sedi centrali di Cathay Pacific City e Cathay Dragon House.
  • Abbiamo integrato diverse misure di efficienza energetica nel design del nostro nuovo terminal merci attualmente in costruzione a Hong Kong. Il nostro caso di studio è incluso nel rapporto sullo sviluppo sostenibile per il 2011.
  • Lavoriamo inoltre a stretto contatto con le nostre società sussidiare per individuare e sfruttare tutte le opportunità di riduzione delle emissioni, come l’impiego di energie rinnovabili, la sperimentazione di apparecchiature a più alta efficienza energetica e un maggiore utilizzo di veicoli elettrici.

 

Per raggiungere i nostri obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2, stiamo inoltre concentrando i nostri sforzi su due aree: nuove tecnologie e biocarburanti.

Il nostro programma di modernizzazione della flotta, che prevede l’acquisto di aeromobili il più possibile a basso consumo, è uno dei modi principali con cui una compagnia aerea può effettivamente ridurre il proprio impatto ambientale. Oggi gli aeromobili sono molto più a basso consumo (il 75% in più) rispetto a quelli utilizzati negli anni ‘60.

I combustibili alternativi, in particolare i biocarburanti sostenibili, sono un altro elemento chiave del nostro impegno a rispettare i nostri obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2. Nel 2011, abbiamo sviluppato una strategia di aviazione sostenibile basata sull’utilizzo di biocarburanti, che comprende i seguenti approcci:

Tuttavia, oltre al progresso tecnologico, facciamo affidamento anche sul lavoro di governi e legislatori, affinché ci consentano di volare lungo rotte sicure ed efficienti dal punto di vista energetico e di operare nel modo più efficiente possibile durante il decollo e l’atterraggio. 

I nostri passi avanti

Per saperne di più sui nostri progressi, la nostra impronta di carbonio e i rischi e le opportunità aziendali che affrontiamo per contrastare il cambiamento climatico, consulta i nostri rapporti annuali sullo sviluppo sostenibile

Per approfondire…