Ti suggeriamo di aggiornare il browser.
Stai utilizzando un browser non compatibile. Vedi i nostri browser compatibili per usufruire al meglio della nostra pagina web.
Prenotare Esplora il menu del sito

Salute e sicurezza in viaggio

Scopri come pianificare in anticipo il tuo viaggio in caso di problemi di salute e come garantiamo un ambiente di volo sicuro ai nostri passeggeri.

Effetti del volo sulla salute

I viaggi aerei non hanno alcun effetto sulla salute della maggior parte dei passeggeri. Tuttavia, prima di viaggiare a bordo di uno dei nostri voli, ti consigliamo di prendere visione delle seguenti informazioni sui possibili effetti del viaggio aereo.

I passeggeri che viaggiano verso destinazioni lontane diversi fusi orari probabilmente soffriranno il jet lag, poiché l'orologio circadiano del nostro corpo è in grado di ristabilirsi al ritmo di circa 1 ora al giorno. Per la maggior parte delle persone, il ciclo circadiano tende a essere un po' più lungo di 24 ore. Per questo motivo, molte persone avvertono meno il jet lag con i viaggi diretti a ovest (il giorno si allunga) piuttosto che con i viaggi diretti a est (il giorno si accorcia). I sintomi più comuni del jet lag sono affaticamento, mal di testa, insonnia e disturbi dell'appetito.

Non esistono cure per il jet lag, ma adottando i seguenti accorgimenti è possibile minimizzarne gli effetti:

  • Il jet lag può peggiorare se non si dorme a sufficienza prima del viaggio, per cui è importante cercare di riposare bene la notte prima del volo.
  • Se il viaggio è di breve durata (48 ore o meno), può essere vantaggioso rimanere con l'ora del proprio paese di origine piuttosto che adeguarsi all'orario locale.
  • Mangiare pasti leggeri rispettando gli orari locali.
  • Evitare bevande contenenti caffeina e alcolici rispettivamente 4 e 2 ore prima di andare a dormire, per prevenire le interruzioni del sonno.
  • Cercare di dormire rispettando l'orario notturno locale e fare sonnellini corti durante il giorno se si è stanchi.
  • Per i viaggi diretti a ovest, l'esposizione alla luce fino a tarda sera aiuta a ritardare l'insorgere della sonnolenza.
  • Per i viaggi diretti a est, l'esposizione alla luce nelle prime ore del mattino aiuta a favorire la sonnolenza a tarda sera.

Le radiazioni cosmiche sono forme di ionizzazione che avvengono in natura, originandosi dal sole e dalle galassie al di fuori del sistema solare. L'atmosfera della terra e i campi magnetici sostanzialmente fanno da scudo proteggendola dalle radiazioni cosmiche. Le persone che viaggiano in aereo possono essere esposte a una quantità maggiore di radiazioni, poiché l'atmosfera terrestre fornisce meno protezione dalle radiazioni cosmiche alle abituali altitudini di crociera degli aeromobili commerciali. L'esposizione inoltre aumenta mano a mano che la rotta si allontana dall'equatore. Pertanto, la dose di radiazioni varia da volo a volo a seconda dell'origine, della destinazione, della rotta, delle quote di volo e dell'attività solare in quel momento.

Siamo tutti esposti alle radiazioni terrestri al livello del mare; le radiazioni possono provenire dall'ambiente, dal cibo e dalle bevande, da trattamenti medici o da materiali da costruzione. In dosi troppo alte, le radiazioni possono essere nocive. Tuttavia, le radiazioni a cui si è esposti in volo sono considerate molto basse. Gli equipaggi di bordo e i viaggiatori frequenti sono più esposti alle radiazioni, per via della maggiore quantità di tempo trascorso in viaggio alle abituali altitudini di crociera.

 

Effetti delle radiazioni cosmiche sulla salute

Il cancro è la principale conseguenza sulla salute che sia stata associata alle radiazioni cosmiche a basso dosaggio. Poiché il viaggio aereo è collegato a un incremento dell'esposizione alle radiazioni ionizzanti, implica anche un maggiore rischio di sviluppare il cancro. L'aumento del rischio è comunque estremamente basso. Prendiamo come esempio una persona che viaggia a bordo di voli di andata e ritorno da Hong Kong a New York ogni due settimane per 20 anni: il suo rischio di decesso per cancro oscilla dal 23,11% al 23,14%.  Considerato che il cancro per motivi naturali costituisce il 23% dei decessi in molti paesi sviluppati, ciò rappresenta un incremento percentuale di circa lo 0,5%, che per molte persone è considerato accettabile.

È stata inoltre sollevata la questione degli effetti delle radiazioni cosmiche sulla gravidanza e sulla salute del feto. In base agli ultimi studi, la dose di radiazioni a cui si è esposti durante i viaggi aerei occasionali è talmente limitata da costituire un rischio minimo per il feto.

 

Dose di radiazioni cosmiche a cui si è esposti in volo

La dose di radiazioni cosmiche si misura in millisievert (mSv). La maggior parte dei voli Cathay Pacific ha origine o termina a basse latitudini, pertanto da questo punto di vista siamo più fortunati di altre compagnie aeree basate a latitudini più elevate. È possibile consultare una stima della dose di radiazioni per uno specifico volo su diversi siti, ad esempio:

http://www.faa.gov/data_research/research/med_humanfacs/aeromedical/radiobiology/cari6/download/

Ecco un esempio calcolato da programmi computerizzati:

Da Hong Kong a New York (in un anno ad alta attività solare): 0,0688 mSv

Da New York a Hong Kong (in un anno ad alta attività solare): 0,0619 mSv

Da Hong Kong a New York (in un anno a bassa attività solare): 0,0938 mSv

Da New York a Hong Kong (in un anno a bassa attività solare): 0,0817 mSv

 

Linee guida sui limiti dell'esposizione alle radiazioni

In generale, le agenzie internazionali impegnate nella protezione dalle radiazioni raccomandano 20 mSv all'anno per l'esposizione dovuta a motivi professionali sui voli commerciali (ad es. piloti e assistenti di volo) e 1 mSv all'anno per il pubblico generale sui voli commerciali (incluse le donne in gravidanza).

Nel caso insorga un'emergenza medica a bordo, abbiamo un accordo con MedAire, Inc., con sede a Phoenix, Arizona, che fornisce il servizio di telemedicina MedLink al personale di cabina. MedLink fornisce i consigli medici di specialisti in ogni campo da tutto il mondo. Se si rende necessario il dirottamento del volo poiché un passeggero necessita di soccorso medico immediato, MedLink possiede un database di oltre 5.000 aeroporti e strutture mediche di emergenza in tutto il mondo, e provvederà all'immediato ricovero e cura del passeggero.

I nostri aeromobili sono dotati di kit medico completo e defibrillatore a uso del personale di cabina. Una piccola quantità di ossigeno viene inoltre custodita a bordo per soccorrere i passeggeri con difficoltà respiratorie; tuttavia, se il passeggero sa di avere problemi respiratori, dovrà renderlo noto prima della partenza al nostro ufficio prenotazioni, poiché potrebbe rendersi necessario caricare a bordo altro ossigeno. Per motivi di sicurezza, i passeggeri non possono portare a bordo le proprie bombole di ossigeno.

La chinetosi, o “mal di viaggio”, è causata da un conflitto tra il movimento percepito dal corpo e il suo senso dell'equilibrio, e può aggravarsi durante una turbolenza. Si può alleviare tenendo gli occhi fissi su un oggetto non in movimento. Se si soffre di chinetosi, è preferibile scegliere un posto accanto al finestrino, poiché consente di concentrare la vista sulla terraferma, il mare o la linea dell'orizzonte. È preferibile anche sedersi a metà dell'aeromobile, in prossimità delle ali. A bordo sono disponibili sacchetti per il mal d'aereo. Inoltre, si vendono preparati o farmaci da banco per questo disturbo; consigliamo ai passeggeri di consultare il proprio medico o farmacista per sapere qual è il farmaco più adatto.

Su tutti i nostri voli è proibito fumare e il livello di inquinamento dell'aria è ampiamente al di sotto di quello delle strade di città. L'aria fresca è aggiunta a quella riciclata attraverso filtri molto sottili che trattengono polveri, virus, funghi e batteri; viene immessa in cima alla cabina ed estratta al livello del pavimento, in modo da portare via le particelle dalla zona in cui si respira.

L'aria all'interno della cabina è a bassa umidità, ma non più di quella che si respira in molte parti del mondo, in particolare nelle regioni desertiche. Questo non rappresenta un problema per la maggior parte dei passeggeri, tuttavia alcuni potrebbero avvertire una leggera secchezza della pelle, agli occhi e al naso. Creme idratanti, nebulizzatori e gocce per gli occhi sono rimedi di solito sufficienti a evitare l'inconveniente. La maggior parte dei passeggeri che portano lenti a contatto non riscontra alcun problema in volo, mentre alcuni avvertono un certo fastidio e preferiscono indossare gli occhiali.

La salute e la sicurezza dei nostri passeggeri e dipendenti sono la nostra principale priorità. Per questo motivo, abbiamo adottato una serie di misure per testare la nostra preparazione in caso si verifichi un'epidemia infettiva.

 

Proteggere i passeggeri

Richiediamo un'autorizzazione medica a tutti i passeggeri affetti da malattie infettive che possano costituire un rischio. Se le condizioni di salute di un passeggero rappresentano un rischio per la salute e la sicurezza degli altri passeggeri e dell'equipaggio, possiamo rifiutare l'imbarco di tali passeggeri finché la possibilità di contagio non sia stata eliminata. Inoltre, abbiamo messo in pratica delle procedure di assistenza al personale di cabina che si trovi a gestire un passeggero sospettato di avere una malattia infettiva. Tali disposizioni sono in linea con quelle stabilite dall'Organizzazione mondiale della sanità e dai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, in modo particolare per gli assistenti di volo e i passeggeri.

 

Igiene in cabina

Cathay Pacific mantiene sempre il più elevato standard di pulizia e disinfezione della cabina e di sedili, corridoi e toilette. Le nostre procedure di pulizia rispettano le disposizioni stabilite dalle normative internazionali e dalle autorità sanitarie competenti.

 

Aria pulita

Adottiamo il sistema HEPA (High Efficiency Particulate Arresters), ovvero un sistema di filtri in grado di trattenere il 99,999% delle particelle di polvere e contaminanti trasportate dall'aria, assicurando quindi la più alta qualità dell'aria in cabina.

 

Altre misure

Continuiamo a rivedere e rafforzare tutte le procedure sanitarie, nel rispetto delle normative stabilite dalle autorità sanitarie.

Promuoviamo la consapevolezza dell'igiene e della salute pubblica con i nostri dipendenti, avvalendoci di iniziative come la campagna di vaccinazione antinfluenzale, letture da esperti di primo piano, aggiornamenti costanti al sito Intranet del nostro Dipartimento medico, che fornisce informazioni sulle epidemie infettive e altri consigli sulla salute.

Comprendere in che modo la pressione agisce sul corpo durante il volo può aiutarti a vivere un'esperienza di viaggio più piacevole. Gli aerei normalmente volano ad altitudini elevate e, nonostante siano pressurizzati, non è possibile mantenere la pressione a livello del mare durante il volo. La maggior parte degli aeromobili mantiene una pressione equivalente a 6.000-8.000 piedi sopra il livello del mare. La riduzione di pressione causa l'espansione dei gas, con un incremento del 20% del volume dal livello del mare a 8.000 piedi.

 

Evita di assumere cibi e bevande gassosi prima del volo

Il corpo umano contiene una grande quantità di gas (compresi i gas che si formano nello stomaco e nell'intestino durante la digestione). L'espansione dello stomaco o i gas intestinali possono causare fastidio, pertanto è consigliabile evitare il consumo di cibi e bevande che possono generare gas (ad esempio fagioli, cavolfiori, bibite gassate e birra) prima del volo.

 

Deglutisci e sbadiglia per dare sollievo alle orecchie

L'aria nella cavità media dell'orecchio si espande e si contrae con i cambi di pressione atmosferica. Se la pressione non è in grado di stabilizzarsi, il timpano si può distendere, causando dolore o temporaneo indebolimento dell'udito. Normalmente è possibile stabilizzare la pressione dell'orecchio medio deglutendo e sbadigliando, consentendo cioè il passaggio di aria attraverso la tuba di Eustachio nella cavità situata dietro al naso (nasofaringe). La tuba di solito è abbassata, ma si può aprire brevemente deglutendo o sbadigliando. Al momento della discesa dell'aereo, con l'aumento di pressione, la pressione relativamente bassa nella tuba tende a mantenerla abbassata e il risultato è la pressione negativa dell'orecchio medio, che causa fastidio o dolore.

L'apertura della tuba può essere facilitata dalla deglutizione, dagli sbadigli, dalla manovra di Valsalva (chiudere la bocca, tenere le narici chiuse e soffiare, per ricostruire la pressione tra bocca e naso) o dalla manovra di Toynbee (chiudere la bocca, tenere le narici chiuse e deglutire).

 

Cura eventuali congestioni nasali

I seni paranasali sono cavità piene d'aria all'interno delle ossa del viso e del cranio, e sono collegati alla nasofaringe da piccole aperture. Se tali aperture sono ostruite da una congestione nasale, la discesa dell'aeromobile potrebbe causare dolore. La manovra di Valsalva può aiutare, tuttavia è consigliabile non volare in presenza di congestione nasale, raffreddore, stati febbrili o sinusite. Se invece è indispensabile volare, l'uso di uno spray decongestionante prima del decollo e prima dell'inizio della discesa può prevenire il problema.

 

Aspetta a effettuare un intervento dentistico

Il dolore nella fase ascensionale può risultare anche dall'espansione di gas all'interno di una nuova otturazione, nonché da una cavità dentale o ascesso. Pertanto, è consigliabile non volare nelle 24 ore successive a un trattamento dentistico, oppure se si soffre di problemi ai denti.

Esclusione di responsabilità

I contenuti illustrati in precedenza sono forniti da Cathay Pacific unicamente a scopo informativo. Non devono essere utilizzati, copiati o ripubblicati in nessun caso senza l'esplicita autorizzazione di Cathay Pacific. Cathay Pacific ha attentamente rivisto i contenuti e adottato tutte le misure necessarie ad accertarne l'accuratezza. Tuttavia, tali contenuti non sono da ritenersi esaurienti e non devono essere considerati i soli affidabili da chiunque sia interessato all'argomento. Inoltre, tali contenuti non devono mai intendersi sostitutivi di un appropriato consiglio medico. Incoraggiamo fortemente chiunque sia interessato ad approfondire l'argomento a chiedere un consiglio qualificato e professionale (medico o di altro tipo) per qualunque chiarimento o dubbio sugli argomenti trattati.

Maggiori informazioni sulla preparazione al viaggio