Jump to main content

Generalmente il viaggio aereo è sicuro per una donna in stato di gravidanza. Tuttavia, tutte le donne in stato di gravidanza dovrebbero consultare il proprio medico curante o l’ostetrico prima di programmare un viaggio in aereo. Si raccomanda a tutte le passeggere in tali condizioni di portare con sé per tutta la durata del viaggio la documentazione medica in cui sia evidenziata la prevista data del parto.

28 settimane:
Per tutte le gravidanze che abbiano superato le 28 settimane (es. dopo 27 settimane + 6 giorni dalla data dell’ultimo periodo mestruale), è richiesto un certificato medico, con data non anteriore ai 10 giorni dalla data di inizio del primo settore di viaggio, in cui sia evidenziato:

  • se si tratta di gravidanza singola o gemellare
  • la presunta settimana di gravidanza
  • la data prevista del parto  (EDD)
  • che la donna è in buone condizioni di salute e che il decorso della gravidanza è normale, senza complicazioni
  • che la donna è in condizioni di viaggiare.

Se si verificano complicazioni mediche durante il viaggio, la passeggera dovrà esibire il  certificato della nostra equipe medica prima di effettuare il viaggio di ritorno. (ti preghiamo di leggere qui sotto per maggiori informazioni).

Ti preghiamo di notare  per la tua stessa sicurezza, che Cathay Pacific si riserva il diritto di rifiutare l’imbarco in mancanza di certificazione medica, o se la stessa sia scaduta o in caso non contenga tutte le informazioni richieste.

32 settimane:
Verranno accettare le passeggere con gravidanze gemellari che non presentino complicazioni fino alle 32 settimane  (es. 31 settimane + 6 giorni).

36 settimane:
Verranno accettate le passeggere con gravidanze singole che non presentino complicazioni fino alle 36 settimane  (es. 35 settimane + 6 giorni)

Gravidanze con complicazioni
Se hai avuto complicazioni durante la gravidanza, dovrai ottenere una preventiva autorizzazione medica dalla nostra equipe medica prima del viaggio. Ti preghiamo di accertarti di aver completato il form relativo MEDA insieme al tuo medico curante e di inoltrarlo non oltre le 48 ore precedenti la partenza al nostro più vicino ufficio prenotazioni.

Raccomandiamo inoltre di stipulare un’apposita assicurazione medica di viaggio che copra i rischi del viaggio in gravidanza all’estero. Si consiglia inoltre di verificare se le strutture mediche nel paese di destinazione siano adeguate ad affrontare un problema medico che si dovesse presentare nel corso del soggiorno. Si raccomanda di non viaggiare in località remote in stato di gravidanza.

Se hai bisogno di medicinali durante la gravidanza, accertati di averne un adeguato quantitativo per la durata del viaggio. Ricorda che alcuni farmaci, come taluni tipi per la profilassi antimalarica o per vaccinazioni non possono essere usati in gravidanza. Se il paese di destinazione richiede tali profilassi, sarebbe consigliabile rimandare il viaggio a gravidanza conclusa.

Alcuni paesi impongono limitazioni d’ingresso alle donne in gravidanza di altre nazionalità. E’ raccomandabile controllare con le rappresentanze consolari locali circa i requisiti specifici per ciascun paese.

Viaggiare dopo il parto

E’ richiesta un’approvazione medica per le passeggere che abbiano partorito da meno di 7 giorni. I neonati non possono viaggiare nelle 48 ore successive alla nascita e necessitano di autorizzazione medica al viaggio tra i 3 e i 7 giorni dalla data di nascita.

Ulteriori informazioni potranno essere verificate sul sito medico ostetrico del  US Centre for Disease Control and Prevention.